A Porto Rotondo Gina Lollobrigida saluta gli amici e Mal conquista la piazza con Furia e il trenino

Articolo e foto di Marella Giovannelli.

C’è sempre una prima volta e ieri notte, a Porto Rotondo, per merito o colpa di Mal (a seconda dei gusti) è spuntato persino il trenino in piazza San Marco sulle note di “Furia cavallo del West”. Il cantante inglese ha chiuso il suo concerto guidando, armato di microfono, un variopinto “convoglio” umano intorno alla celebre scultura-tappo di Andrea Cascella. Cori e applausi avevano già decretato il successo di una serata che ha coinvolto e divertito il pubblico. Evidentemente ha funzionato il meccanismo della “macchina del tempo” con il conseguente carico di emozioni e ricordi. Mal poi si è trattenuto in piazza per soddisfare tre tipi di richieste, spesso cumulative, soprattutto negli over 60: autografo, foto (di lui solo) e selfie (artista con fan). Il cantante ha anche trovato il tempo di scambiare quattro chiacchiere con Diamante Marzotto, Nicola Rota, Leonardo Donà dalle Rose e Pinuccia Hruska. Dopo aver detto che “cantare Furia gli ha sempre dato la carica”, Mal è andato a trovare Marco Predolin nel suo ristorante sul porto. Lo spettacolo è stato seguito anche da numerosi gruppi di giovani, come Andrea Piazzolla e i suoi amici, seduti ai tavoli sia del Coffe Pot sia del Bar della Piazza. Poco distante, nel ristorante vegano “Gintilla”, alla Casbah, cenava Gina Lollobrigida, cliente affezionata e amica di Paolo Mantovani, cuore e motore del locale. Insieme a lei, Alessandro Lo Cascio e altri ospiti. La conversazione ha spaziato dal cinema alla scultura grazie alla Lollobrigida, eccezionale narratrice piena di verve. Da vera esteta e grande appassionata d’arte ha manifestato l’interesse più vivo per le opere di cui è ricca Porto Rotondo. Ha mostrato il libro ricevuto in dono qualche ora prima dal conte Luigi Donà dalle Rose e si è detta entusiasta delle sue vacanze “così intense e ricche di incontri” e della Sardegna “unica al mondo per la sua bellezza”.

collage Marella Gina Mal Luigino Gintilla

Informazioni su marellagiovannelli

Marella Giovannelli, giornalista, è nata a Olbia. Laureata in Scienze Politiche, traduttrice dal russo in inglese, ha lavorato per le agenzie internazionali che assistevano i profughi ebrei in transito a Roma. Rientrata in Sardegna, ha collaborato con i quotidiani e le emittenti televisive regionali come autrice di documentari, programmi e servizi. Cura rubriche e scrive articoli per web magazines, siti istituzionali e varie testate. Dai primi anni Novanta ad oggi ha pubblicato sei raccolte di poesie (Il mare segreto delle stelle, L’estranea, Mareamore, Equatore celeste, Il giostraio a riposo, L’età del cuore). Un altro suo lavoro editoriale, pubblicato nel 2004, è Porto Rotondo, storia di un’emozione. Nell’estate 2011 ha pubblicato Fotograffiati che raccoglie circa 400 ritratti insoliti di personaggi in vacanza. Nel giugno 2014 è tornata in libreria con il volume storico-fotografico Portorotondo: istanti contemporanei. Nel maggio 2016 ha pubblicato Piccole storie di Olbia dagli anni Venti agli anni Cinquanta. Un suo saggio, intitolato Vita politica degli Ebrei in Russia dalla fine del 1800 al 1930 (Edizioni Salomone Belforte), è stato stampato nel febbraio 2016. Nel 2018 è stata inclusa dal fotografo Salvatore Ligios nel volume e nella mostra itinerante Sogni meridiani. Facce di sardi / due. Viaggio nella poesia contemporanea che ha coinvolto sessantatrè poeti isolani. A Marella Giovannelli è stato assegnato il Premio Nazionale di Letteratura e Giornalismo Alghero Donna edizione 2018, sezione Poesia. E’ presente con quindici sue poesie nell’antologia Il profumo rosa degli asfodeli, pubblicata nel marzo 2019, contenente i versi di sei autrici sarde: Maria Giuliana Campanelli, Giuseppina Carta, Marella Giovannelli, Monica Orrù, Lilli Sanna e Fulvia Tolu. http://www.marellagiovannelli.com/su-di-me-marella-giovannelli
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...