Stefano Sciola: una storia tra fede, musica e solidarietà

Articolo di Marella Giovannelli.

Stefano Sciola è protagonista di una storia singolare che fonde religiosità, amore incondizionato, musica e solidarietà. Il frutto è una canzone: “Gospa Unconditionated Love”, disponibile in tutti i negozi digitali online e in video su YouTube. Militare dell’aeronautica in servizio alla base di Decimomannu, Sciola è anche un noto e apprezzato d.j. A cambiare radicalmente la sua vita, nel 2012, è stato un viaggio a Medjugorje organizzato da alcuni amici. Un viaggio che, sino all’ultimo giorno, Stefano, pressato da mille impegni e distrazioni, non aveva voglia di fare. Alla fine decide di accodarsi al gruppo portando con sé foto e lettere che gli erano state affidate da numerosi conoscenti. Giunto a Medjugorje, le deposita sul monte Podbrdo ma, sulla strada del ritorno, succede l’inspiegabile. “Quando mi sono trovato davanti alla grande croce blu – racconta Stefano Sciola – ho sentito, dentro di me, una forte scossa, come se mi stessi svuotando, liberandomi di fango e melma. Subito dopo ho avvertito una vibrazione che mi ha riempito di calore e pace. E il bisogno di confessarmi. Da allora, ho iniziato un nuovo percorso di vita. E della mia fede, praticata e testimoniata, non mi vergogno anche se le derisioni e le incomprensioni sono state tante e dolorose”. Dopo il viaggio a Medjugorje, la vita del dj cagliaritano è stata marchiata da un altro “segno” . L’11 luglio 2017, Stefano è colpito da un’emorragia cerebrale mentre è al volante della sua auto; finisce in ospedale e gli scoprono un angioma cavernoso. Perfettamente guarito, un anno dopo l’incidente, mantiene la sua promessa di fede affidandosi al linguaggio universale della musica. Gospa, in italiano, si traduce con “Signora”, nome con cui i bambini bosniaci chiamano la Madonna. Lo scopo è interamente benefico, a favore dell’ AITF BIMBI Torino e dell’ASGOP Cagliari. Il successo di “Gospa Unconditioned love”, testo potente e ritmo incalzante, è grande. Da segnalare la bellezza del video che l’accompagna, ambientato nel cuore della Sardegna, la voce della cantante Adele Grandulli e la bravura del sassofonista Giuseppe Joe Murgia.

Marella con Stefano ok1

Gospa Unconditioned Love (Link diretto al video su YouTube)

Informazioni su marellagiovannelli

Marella Giovannelli, giornalista, è nata a Olbia. Laureata in Scienze Politiche, traduttrice dal russo in inglese, ha lavorato per le agenzie internazionali che assistevano i profughi ebrei in transito a Roma. Rientrata in Sardegna, ha collaborato con i quotidiani e le emittenti televisive regionali come autrice di documentari, programmi e servizi. Cura rubriche e scrive articoli per web magazines, siti istituzionali e varie testate. Dai primi anni Novanta ad oggi ha pubblicato sei raccolte di poesie (Il mare segreto delle stelle, L’estranea, Mareamore, Equatore celeste, Il giostraio a riposo, L’età del cuore). Un altro suo lavoro editoriale, pubblicato nel 2004, è Porto Rotondo, storia di un’emozione. Nell’estate 2011 ha pubblicato Fotograffiati che raccoglie circa 400 ritratti insoliti di personaggi in vacanza. Nel giugno 2014 è tornata in libreria con il volume storico-fotografico Portorotondo: istanti contemporanei. Nel maggio 2016 ha pubblicato Piccole storie di Olbia dagli anni Venti agli anni Cinquanta. Un suo saggio, intitolato Vita politica degli Ebrei in Russia dalla fine del 1800 al 1930 (Edizioni Salomone Belforte), è stato stampato nel febbraio 2016. Nel 2018 è stata inclusa dal fotografo Salvatore Ligios nel volume e nella mostra itinerante Sogni meridiani. Facce di sardi / due. Viaggio nella poesia contemporanea che ha coinvolto sessantatrè poeti isolani. A Marella Giovannelli è stato assegnato il Premio Nazionale di Letteratura e Giornalismo Alghero Donna edizione 2018, sezione Poesia. E’ presente con quindici sue poesie nell’antologia Il profumo rosa degli asfodeli, pubblicata nel marzo 2019, contenente i versi di sei autrici sarde: Maria Giuliana Campanelli, Giuseppina Carta, Marella Giovannelli, Monica Orrù, Lilli Sanna e Fulvia Tolu. http://www.marellagiovannelli.com/su-di-me-marella-giovannelli
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...